Il tuo consulente di marketing turistico sta per andare in ferie o deve assentarsi per un breve periodo?

Niente panico: non sarà necessario affidarsi alle migliori tecniche di respirazione controllata per superare questi terribili tempi di penuria.

Che si tratti di bassa o alta stagione per il tour operator che gestisci, ti basterà seguire questi semplici trucchi salvavita per “sopravvivere” fino al rientro del tuo consulente di marketing turistico di fiducia.

8 Trucchi salva-vita fino al rientro del tuo Consulente di Marketing Turistico

1. Segui le linee guida lasciate dal tuo consulente di marketing turistico

Nessun consulente di marketing turistico che si rispetti ti lascerebbe “solo e abbandonato” al momento di doversi assentare per un periodo o prendere le meritate ferie. Prima della partenza, il tuo consulente di marketing turistico di fiducia avrà delineato una panoramica dello stato dei lavori in una chiamata o attraverso un documento condiviso, spiegando a te e al team i passaggi di consegna e le azioni eventualmente necessarie da portare avanti in sua assenza. In virtù di una logica di garanzia dei flussi di lavoro, avrà sicuramente indicato uno o più collaboratori a cui potrai affidarti in caso di emergenza, persone di fiducia che lo accompagnano ogni giorno nella realizzazione delle campagne per il tuo tour operator che potranno aiutarti nel caso tu abbia un dubbio che non può assolutamente aspettare il suo tanto atteso ritorno.

2. Fai un brainstorming delle prossime mosse di marketing turistico da proporre

Utilizza questo periodo per stilare una lista di tutte le idee che hai avuto fino ad oggi ma che non hai ancora mai avuto il tempo di proporre o di discutere insieme al tuo consulente di marketing turistico. Potrebbe trattarsi di un’idea per la prossima campagna che vuoi lanciare, di un nuovo tipo di report che vorresti ricevere per prendere decisioni più consapevoli, di un tema che avresti sempre voluto sviluppare nel blog del sito del tour operator che gestisci. Nulla di complicato o elaborato: un semplice elenco, appunto un “brainstorming”, di idee con un orizzonte temporale di circa 6 mesi, sarà di enorme utilità sia a te che al tuo consulente per proporre nuovi spunti e ragionare, poi, insieme, sulla fattibilità e sul ritorno di investimento delle attività che vorresti portare avanti e per aiutarti a ottimizzare sempre e comunque le risorse a tua disposizione.

3. Rinnova il tuo approccio alla produttività

Forse in questo periodo, con tante attività non solo di marketing turistico all’attivo stai incontrando difficoltà a gestire la tua produttività. Esistono molti stratagemmi per migliorare la propria produttività quando ci si trova in un periodo in cui il multi-tasking non è una parola ma uno stile di vita imposto dal ritmo della giornata. La classica “Lista delle cose da fare” non è più sufficiente? Dalla tecnica del pomodoro alle alternative come la variazione “Desktime”, puoi utilizzare questo periodo per testare nuovi modi di rendere produttiva la tua giornata nonostante un carico di lavoro da tour operator leggermente maggiore del normale.

In caso di incertezza, dai sempre il 120% al tuo cliente e vedrai che il resto andrà benissimo da sé: al suo ritorno, potrai sempre chiedere anche al tuo consulente di marketing turistico quali trucchi utilizza per aumentare la sua di produttività.

4. Raccogli informazioni sul tuo pubblico per migliorare la tua buyer persona

Un elemento spessissimo sottovalutato dalle imprese è la definizione della buyer persona, ossia la personalità semi-fittizia che rappresenta il tuo cliente ideale. Se da una parte i risultati delle ricerche di mercato, l’analisi dei dati reali sulle campagne in atto, oltre ai preziosissimi dati dei clienti esistenti sono gli elementi cardine per la definizione delle tue personas, il tuo know-how in qualità di tour operator, nonché quello del tuo team saranno fondamentali per completare il quadro sui tuoi clienti ideali. Anche in questo caso, i dati non devono essere raccolti in un immenso report di 200 pagine: il tuo consulente di marketing turistico saprà selezionare dalle tue note e appunti gli elementi più interessanti che possono essere un input per migliorare il target per le prossime campagne.

5. Cerca nuovi spunti e idee di marketing turistico

Un piano di web marketing turistico non si può improvvisare ma è anche vero che quando si tratta di promozione, ogni nuova e fresca idea è sempre la benvenuta! Ad esempio, potresti dare un’occhiata agli spunti che pubblichiamo periodicamente nel nostro blog o sfogliare le ultime guide realizzate dai consulenti di web marketing turistico di XeniaPro, come:

6. Organizza il tuo materiale multimediale

Un’altra cosa di cui potresti occuparti in questo periodo è organizzare il tuo materiale multimediale. Video, foto, comunicati stampa, e tanto altro ancora, una volta raccolti e ordinati saranno oro non soltanto per il tuo consulente di marketing turistico, che potrà utilizzarli nel materiale promozionale, ma anche per te, quando vorrai passare ai giornalisti il materiale per far parlare delle ultime novità del tuo business turistico.

7. Pianifica anche tu le tue vacanze

Riscopri il viaggiatore che è in te” credo che sia il miglior consiglio che si possa dare a chi come te, gestisce un tour operator. Perchè? Non soltanto per ricaricare le pile e avere maggiore freschezza mentale ma anche per recuperare chiarezza di un punto di vista, quello del viaggiatore, che è fondamentale in ogni proposta di prodotto e servizio turistico, nonché per la sua promozione.

8. Don’t panic $%&#

Il tuo consulente non potrà assentarsi per sempre; e se stai avendo difficoltà a gestire le azioni di marketing attive e non automatizzate, non esitare a farglielo notare al suo ritorno per gestire al meglio le prossime occasioni: è più che giusto trovare sempre un piano di azione che, nel rispetto di entrambi e di ogni possibile evenienza, consenta di mantenere attivo il flusso dei lavori, a ritmo più o meno sostenuto.

E se nonostante questi trucchi “senti ancora una terribile mancanza” del tuo consulente di marketing turistico, direi che è un’ottima notizia: significa che hai scelto il consulente giusto 😉

Fiducia e collaborazione sono fondamentali in un rapporto di lavoro, ancor più quando si tratta di sviluppare la presenza online del tuo tour operator. In fondo, i risultati di una strategia di marketing turistico si raggiungono sempre grazie a un proficuo lavoro di squadra.

Davide Valin

Davide Valin

Consulente Marketing per gli operatori Turistici. Appassionato e attivo nel settore turistico da 20 anni ora con Xeniapro supporto le aziende del settore nel processo di ideazione, gestione e coordinamento di un piano di Comunicazione e Marketing Digitali. La nostra missione: aiutiamo gli operatori turistici a catturare e trasformare chi pianifica un viaggio online in cliente. La nostra vision: Comunicare, con successo, l’identità, la passione e l’attività degli operatori turistici al target di riferimento. Come lo facciamo? Utilizziamo strategie di Inbound Marketing dove tutti i servizi sono coordinati tra loro in linea con il ciclo di acquisto del cliente.

Hai domande? Scrivici su whatsapp