Se c’è una cosa che dovresti impostare subito (se non l’hai già fatto) per aumentare le prenotazioni delle tue esperienze, non c’è dubbio: le Landing Page sono lo strumento cardine di ogni strategia di marketing e vendite e oggi siamo qui per mostrarti i migliori esempi da seguire per creare una Landing Page di successo, specificatamente selezionati per te che vendi tour, attività e altre esperienze a destinazione.

Prima di passare agli esempi, un passo indietro sul mondo delle Landing Page

Che cos’è una Landing Page?

Una Landing Page è una pagina (dall’inglese, letteralmente “di atterraggio”) del tuo sito grazie alla quale il tuo business può offrire una risorsa (tra gli esempi, una guida da scaricare) o fare un’offerta (uno sconto?) in cambio delle informazioni di contatto dell’utente che la sta visitando (Hubspot) ed è sempre legata a una campagna di marketing o vendite ben definita.

Come si riconosce una buona Landing Page? Gli esempi per tour e esperienze

Per capire come riconoscere una Landing Page realizzata davvero bene, occorre capire se riporta alcuni elementi specifici, di cui ne riporteremo degli esempi

Generalmente una buona Landing Page: 

  • Segue un obiettivo unico e specifico, cosa che si riflette principalmente su:
    • Struttura: per questo spesso ti capiterà di incontrare delle Landing Page che in cui non appaiono elementi di contorno come, ad esempio, il menù generale del sito, che potrebbe sviare l’attenzione dell’utente dal focus della pagina (un’offerta last-minute?)
    • Contenuto: testi, video, immagini devono sempre convogliare l’attenzione verso l’obiettivo principale, come il form di richiesta dell’offerta. Anche qui, sarà necessario impostare i contenuti giusti per aumentare le chance di conversione della pagina.
  • Punta a far compiere un’azione specifica all’utente, quella da noi desiderata, come ad esempio, la compilazione di un form di contatto per richiedere un’offerta oppure per l’iscrizione a un contest.
  • È collegata a una specifica strategia di marketing e vendite, di conseguenza non è nella Landing Page che andrai a informare l’utente della storia della tua azienda ma è qui che cercherai di “convertirlo” in contatto (o ancora meglio in cliente) fornendo informazioni sintetiche e decisive per aumentare le chance di conversione.

Website Pages vs Landing Pages

Viene da sé comprendere che le Landing Page sono decisamente differenti dalle Website Page, ossia le pagine istituzionali del tuo sito che, a differenza delle pagine di atterraggio, vengono tendenzialmente aggiornate periodicamente con le informazioni di base della tua impresa turistica. Ciò non significa che tra Website Pages e Landing Pages non ci sia una connessione: se stai promuovendo un’offerta che può essere richiesta da una Landing Page specifica, sarà tuo interesse, ad esempio, inserire un banner nel tuo sito web per darle la massima visibilità in occasione di campagne specifiche.

Ecco alcuni esempi direttamente dal sito di XeniaPro di: 

  • Un esempio di Website Page, realizzata per spiegare il servizio di sviluppo siti web e landing page per chi, come te, si occupa di tour, attività e esperienze.

Esempi_landing_page_pagina_sito_web_xeniapro

  • Un altro esempio di pagina web per tour operator, realizzata da XeniaPro per You Local – Rome per la categoria prodotti Family Tours.

Esempi_landing_page_pagina_sito_web_xeniapro_WEBPAGE_tour_youlocalrome

Esempi_landing_page_pagina_guida_web_xeniapro

I contenuti must di una Landing Page con esempi per il segmento delle Experience

Una Landing Page (R. Gaito) di successo generalmente riporta i seguenti contenuti:

  • L’offerta: se stai vendendo un nuovo prodotto o un servizio turistico potrebbe trattarsi di un’offerta /sconto dedicato al lancio; se stai lavorando di Content Marketing, potrebbe trattarsi di un lead magnet digitale, come un contenuto da scaricare; se si tratta di un contest, la spiegazione del contest, e così via.
  • Un form di contatto: per la raccolta delle informazioni salienti dell’utente. Un consiglio: non rendere tutte le informazioni “obbligatorie” ma soltanto quelle più importanti (ad esempio, nome e email, se il target è B2C oppure nome, email e azienda se il target è B2B) per aumentare le chance di compilazione del form stesso.
  • Una call to action: un bottone che spinga ulteriormente l’utente all’azione (download o l’acquisto), come ad esempio i bottoni che rimandano l’utente al form di contatto o che servono ad inviare le informazioni compilate nel form.
  • Altri Contenuti salienti, come:
    • Le recensioni di altri utenti che sappiano garantire il valore dell’offerta
    • Immagini e video a supporto della presentazione del prodotto/servizio
    • I benefici (di norma una lista per punti o con icone) che il prodotto e servizio apporta all’utente

Con la stessa logica occorrerebbe pensare alla creazione di un sito web che sappia spingere alla vendita di un prodotto e servizio ma che a differenza delle Landing Page, punterà il suo focus sugli elementi fondamentali dell’offerta generale e non specifica di una promozione.

Alcuni esempi di Landing Page nel caso delle experience?

Alcuni esempi di landing page sono quelle create per:

  • Offrire una guida da scaricare per una determinata destinazione. Un esempio ne è la Landing Page e la guida relativa che XeniaPro ha realizzato per FindYourItaly, tour operator specializzato in turismo sostenibile in Italia.

Esempi_landing_page_pagina_guida_ecotourism_findyouritaly

  • L’iscrizione alla newsletter periodica del tuo tour operator
  • Scaricare l’app del tuo tour operator
  • Mostrare una promozione speciale, come ad esempio per un pacchetto di viaggio last-minute al 50% di sconto

Esempi_landing_page_pagina_mailerlite

Fonte: MailerLite

  • Consentire l’accesso alla Travel Community che hai creato

E tanto altro ancora!

 

I migliori esempi di Landing Page sono frutto dell’esperienza

La creazione di una Landing Page efficace è frutto di ricerca e esperienza nel settore, oltre che nello sviluppo di pagine web, una combinazione che non è sempre facile ritrovare nell’organico del proprio tour operator. In tal caso, consigliamo sempre di richiedere un consulto o un preventivo a degli specialisti che sappiano darti un consiglio per impostare una landing page e la relativa imprescindibile campagna al meglio.

 

 

M.Giulia Biagiotti

M.Giulia Biagiotti

Grazie ad un'esperienza di lavoro internazionale che l'ha portata dall'Italia a Parigi, Dublino, Valencia ed in Svizzera, Giulia si è specializzata in Digital Marketing e strategie Inbound, dall'ottimizzazione SEO alla creazione e promozione dei contenuti, per assistere le imprese nella gestione efficace della loro presenza online. Ti va di farle un saluto? Scrivile pure su LinkedIn o mandale un tweet!

Hai domande? Scrivici su whatsapp