Google è davvero un alleato per il marketing del turismo? La risposta è sì.

I motori di ricerca come Google sono la fonte principale utilizzata dai viaggiatori per effettuare ricerche online specifiche correlate al turismo e al settore alberghiero; inoltre sono fondamentali nel processo di prenotazione di mezzi di trasporto, hotel, b&b, case vacanze ed esperienze turistiche su misura, scelte sulla base dei propri desideri e necessità.

Motori di ricerca come Google coinvolgono migliaia di persone e le imprese turistiche sono chiamate a conoscere le modalità di ricerca di quanti amano affidarsi al web per trovare esperienze nel settore. Le motivazioni sono tante e facilmente intuibili, una fra tutte: non lasciarsi scappare la possibilità di farsi trovare dai viaggiatori! E per facilitare le cose: ecco una breve lista che racchiude ciò che le imprese turistiche dovrebbero sapere delle persone alla ricerca di esperienze turistiche, direttamente dal report di Think with Google in collaborazione con Greenberg Inc.

Google Turismo

Cosa insegna Google sul turismo 

Google e turismo sono diventati un binomio indissolubile: per i viaggiatori la fase di ricerca delle esperienze di viaggio comincia nella maggior parte dei casi online. Google e altri motori di ricerca sono diventati fondamentali nel processo di scelta e di prenotazione delle varie strutture ricettive, del settore food e dell’experience in generale; per questo motivo, grazie all’analisi dei dati, Google può offrire tantissimi suggerimenti alle imprese turistiche che desiderano sapere qualcosa in più sulle persone alla ricerca di esperienze.

tour e attività dati google travel

3 consigli di Google per il segmento delle esperienze turistiche

Secondo quanto riportato da Think with Google, che ha collaborato con Greenberg Inc. per comprendere meglio il comportamento dei viaggiatori negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia e in Germania, i viaggiatori si affidano molto alle opinioni presenti in rete prima di prenotare le diverse esperienze da fare in un determinato luogo.

Cosa puoi fare tu? Ecco alcuni suggerimenti ispirati dal colosso Google utili per farti trovare facilmente dai viaggiatori e farti diventare un punto di riferimento nel settore del turismo ed experience.

1 – Sii utile

Le ricerche su turismo condotte da Think with Google e Greenberg Inc. parlano chiaro: i viaggiatori amano informarsi e pianificare ogni mossa. Perciò sfrutta l’opportunità: se stai vendendo la camera del tuo hotel o del tuo b&b non limitarti a descrivere la tua struttura ricettiva ma sfrutta la situazione per elargire consigli peraiutare il viaggiatore ad orientarsi sul tipo di esperienza che desidera compiere durante il suo viaggio. Potresti realizzare un articolo da consultare, un’infografica interattiva o un video dedicato, non ci sono limiti: l’importante è che tu sia utile. Davvero.

marketing turistico google marketing tour operator

2 – Sii smart

Greenberg Inc. e Google, studiando i dati sul turismo, hanno rilevato che circa il 54% dei viaggiatori preferisce scegliere e prenotare esperienze una volta giunto a destinazione piuttosto che in anticipo, prima cioè di mettersi in viaggio. La maggior parte delle ricerche “cose ​​da fare / attività” + “vicino a me” viene fatta online attraverso i dispositivi telefonici: va da sé che avere un sito responsive ottimizzato per i dispositivi mobili è fondamentale se non si vuole rischiare di perdere una buona fetta di viaggiatori.

marketing turistico google marketing tour operator_prenotazioni

3 – Sii “senza confini”

Non è detto che solo chi giunge da un luogo lontano stia facendo turismo. Google ha analizzato alcuni dati di ricerca e ha rilevato che anche le persone residenti in luoghi limitrofi o gli stessi cittadini si affidano ai motori di ricerca per scoprire eventi gastronomici, prenotare il biglietto di un museo o partecipare a un evento. Il consiglio da trarre? Prendi in considerazione un pubblico più ampio, al di fuori del pubblico di viaggio.

Perché il turismo non può fare a meno di Google

Le ricerche online su motori di ricerca come Google stanno sempre più mostrando il modo in cui le persone vivono il loro modo di fare turismo. Prendendo in considerazione il modo in cui i viaggiatori pianificano i loro spostamenti, scelgono una meta e decidono di vivere determinate esperienze, risulta lampante il ruolo del digitale nell’influenzare la scelta delle sue destinazioni.

Per chi ha un’impresa turistica il marketing turistico digitale è una risorsa di valore in grado di offrire tantissimi vantaggi. Se vuoi aumentare la tua consapevolezza, crescere nel tuo settore e diventare un punto di riferimento, impara a sfruttare il digitale in modo efficace. Un primo passo che puoi compiere è quello di scaricare la nostra Guida gratuita al Digital Marketing.

guida marketing turistico pdf

____

Image Credits: Think with Google – Marketing delle experience

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community

Valentina Alfarano

Valentina Alfarano

Laureata in comunicazione e marketing e specializzata in storytelling and performing arts, lavora nel settore digital come copywriter, si occupa di redazione editoriale ed è docente di corsi di comunicazione, marketing e scrittura creativa.