Il successo di una campagna parte dalla consapevolezza delle componenti fondamentali della tua strategia di Content Marketing turisticoE così hai scelto di puntare sul Content Marketing per la promozione della tua offerta turistica? Vediamo oggi insieme quali elementi non possono davvero mancare nella tua prossima attività di Content Marketing.

| Scarica la Guida al Content Marketing Turistico |

1. Occhio agli obiettivi!

La più grande difficoltà che ho notato nelle imprese con cui ho collaborato è sapere come impostare degli obiettivi, nonché studiare il mercato di riferimento dei contenuti online per fare delle stime di traffico e conversioni. Se ogni impresa è totalmente un caso a sé e merita attenzione particolare, vi sono delle KPI fondamentali di cui tenere conto nella realizzazione di una strategia di Content Marketing turistico.

2. Questione di funnel

Ogni processo di vendita, così come vuole la parola, è composto di una serie di fasi fondamentali. Che tu faccia riferimento ai micro-moments del travel journey secondo Google o quanto piuttosto alla tua esperienza sul campo, anche i tuoi contenuti online non potranno esimersi dal rispecchiare le fasi del processo che conduce alla prenotazione – in altre parole, dovranno essere organizzati secondo una logica di funnel.

3. Un pensiero fisso: la tua buyer persona

Se dovessi pensare ad una canzone in questo frangente, “You were always on my mind” di Elvis calzerebbe alla perfezione. La persona, il viaggiatore, l’appassionato verso cui stai dirigendo la tua strategia di Content Marketing turistico dovrebbe essere la bussola di riferimento per ogni contenuto realizzato, dagli articoli del blog alle guide da scaricare, alle pagine del tuo sito web. La personalizzazione della comunicazione verso il tuo target permetterà al target stesso di immedesimarsi nel protagonista del tuo messaggio.

studiare buyer persona content marketing turistico

4. Ricercare le giuste keywords

Il canale di traffico online migliore da sviluppare? I motori di ricerca. Perché? Perché un contenuto ottimizzato secondo le best practice della SEO ti permetterà di ottenere traffico stabile e per lunghi frangenti di tempo. Inutile dire che il traffico che vorrai sviluppare dovrà essere il più specifico possibile: un traffico “qualificato” che non soltanto punterà a aumentare le visite al sito web ma anche e soprattutto a innalzare le chance di conversioni in prenotazioni. Ed è qui che si inserisce la ricerca, prima, e l’uso, poi, di parole chiave adatte a questo scopo.

5. Selezionare le migliori campagne e temi

Sviluppare un contenuto soltanto per il gusto di farlo “ha senso” soltanto se non stai lavorando in un’ottica di risultato. Ogni campagna di Content Marketing che si rispetti è impostata selezionando delle tematiche su cui sviluppare campagne ad hoc, con obiettivi ad hoc di engagement e conversioni prestabilite. Quali temi e campagne hai già sviluppato? Che risultati hai ottenuto? Cosa hai imparato da questa esperienza? Quali parole chiave sono le migliori da approfondire/cominciar? Sono tutte domande la cui risposta ti aiuterà ad affinare il campo di azione delle tue prossime campagne.

6. Impostare un piano editoriale

So già cosa stai pensando: è già tutto stupendamente chiaro e impostato nella mia testa quindi per quale motivo dovrei creare un documento come un piano editoriale? Innanzitutto, avere un documento che in tutta semplicità riassume i punti chiave della tua strategia non può che aiutarti ad avere la panoramica necessaria per apportare gli aggiustamenti del caso, pur rimanendo fedele agli obiettivi che ti eri impostato. In secondo luogo, vedrai che se all’apparenza ti sembrerà di poter sempre trovare il tempo per lavorare ai tuoi contenuti, la realtà della gestione di un’impresa turistica attiva come la tua ti spingerà a dover rimandare o delegare la creazione dei contenuti che avevi impostato attraverso il passaggio del piano editoriale. Infine, in un’ottica di marketing olistico, condividere con gli altri membri del team le attività di marketing in corso porrà le basi per l’integrazione delle scelte strategiche di tutto il team.

7. Creare una strategia di promozione dei contenuti

Non smetterò mai di ripeterlo: creare una strategia di promozione senza pensare a come saranno distribuiti i tuoi contenuti è come realizzare e lanciare un prodotto turistico sul mercato senza tenere in considerazione come verrà promosso. Se da una parte l’ottimizzazione SEO dei tuoi contenuti è la base di un traffico stabile, la loro ottimizzazione continuativa, la realizzazione di materiale per i social media, lo sviluppo di una newsletter e altri canali per promuovere i tuoi contenuti sono elementi fondamentali di cui tenere conto al momento della creazione dei tuoi contenuti.

E se ci fosse un modo semplice e efficace per testare
il Content Marketing per la tua nicchia di viaggiatori?

CTA_Pacchetto content marketing start turismo imprese turistiche

E se hai ancora dubbi su come cominciare, chiedi una consulenza gratuita a XeniaPro, sempre pronta a darti una mano. Ti basterà cliccare qui per richiedere una consulenza gratuita con noi!

M.Giulia Biagiotti

M.Giulia Biagiotti

Grazie ad un'esperienza di lavoro internazionale che l'ha portata dall'Italia a Parigi, Dublino, Valencia ed in Svizzera, Giulia si è specializzata in Digital Marketing e strategie Inbound, dall'ottimizzazione SEO alla creazione e promozione dei contenuti, per assistere le imprese nella gestione efficace della loro presenza online. Ti va di farle un saluto? Scrivile pure su LinkedIn o mandale un tweet!

Hai domande? Scrivici su whatsapp