Realizzato da TripAdvisor in collaborazione con ComScore, il Worldwide Travel Path to Purchase 2017  ci svela i segreti che si nascondono dietro le prenotazioni, chiarendo i passaggi fondamentali del percorso di acquisto dei viaggiatori.

Uno sguardo ai risultati

In viaggio sì, ma verso quale destinazione?

Il cliente medio di un hotel impiega 89 giorni per acquistare, visita 34 siti e consulta 182 pagine e la grande maggioranza delle prime ricerche di viaggi (il 73%) è generica senza una destinazione specifica, secondo quanto riportano i risultati della ricerca. Un dato molto interessante, che conferma l’importanza di un marketing che, in corrispondenza della fase “del sogno”, ha davanti a sé un terreno davvero fertile. Non a caso colossi del settore come National GeographicLonely Planet, forti dei loro dati e scenari proprietari, indicano destinazioni top per il 2018 totalmente diverse.

destinazioni top 2018 tripadvisor

TripAdvisor docet

I dati a livello globale confermano la tendenza ad usare la piattaforma per consultare le opzioni di viaggio e di prenotazione, particolarmente importante per quei viaggiatori che pianificano con largo anticipo. Infatti, secondo il report:

  • Il 60% di chi effettua acquisti online visita TripAdvisor.
  • Chi effettua una prenotazione online e tende a usare TripAdvisor consulta e si interessa a più siti web, con un percorso verso la prenotazione più lungo del 29% rispetto ai non utenti di TripAdvisor.
  • A livello globale, l’80% di chi ha effettuato un acquisto e ha visitato TripAdvisor durante il processo di acquisto, impiega circa 4 settimane in più a completare la prenotazione.
  • TripAdvisor viene consultato dal 74% di tutti i viaggiatori che poi prenotano sul sito di un hotel.
  • Ben il 25% del tempo complessivamente impiegato per l’acquisto è dedicato a TripAdvisor.
  • Nel secondo e terzo trimestre il 60% dei viaggiatori che ha cercato e prenotato online in 12 mercati principali in tutto il mondo ha consultato TripAdvisor.

L’influenza di TripAdvisor viene confermata ulteriormente dall’ultimo studio “Misurazione dell’Economia Mondiale dei Viaggi” realizzato dalla Oxford Economics, che oltre a dipingere un settore in forte espansione, spiega come a livello globale, il famoso sito abbia influenzato più di 433 milioni di viaggi nel 2017, di cui 13.5 milioni solo in Italia.

Qualche informazione in più sullo studio

Il report realizzato da TripAdvisor si basa su dati raccolti tra Aprile e Settembre 2017: il panel ha compreso le persone che hanno svolto almeno una ricerca di viaggio o hanno visitato almeno un sito web dedicato ai viaggi e si è focalizzato con particolare attenzione su due segmenti: le persone che hanno visitato TripAdvisor (rispetto a coloro che non l’hanno fatto) e coloro che hanno soltanto svolto ricerche contro coloro che hanno portato a termine la prenotazione. Per il report completo, puoi cliccare qui.

Hai bisogno di una mano per la tua strategia di destination marketing? Il team di XeniaPro è sempre a tua disposizione: ti basterà cliccare qui per metterti in contatto con noi.

Vorresti dare una svolta ai tuoi profili social e non sai da dove cominciare? Comincia da qui!

social_media_marketing_turismo_CTA_orizzontale

M.Giulia Biagiotti

M.Giulia Biagiotti

Grazie ad un'esperienza di lavoro internazionale che l'ha portata dall'Italia a Parigi, Dublino, Valencia ed in Svizzera, Giulia si è specializzata in Digital Marketing e strategie Inbound, dall'ottimizzazione SEO alla creazione e promozione dei contenuti, per assistere le imprese nella gestione efficace della loro presenza online. Ti va di farle un saluto? Scrivile pure su LinkedIn o mandale un tweet!

Hai domande? Scrivici su whatsapp