Il concetto di viaggio e di turismo è cambiato molto negli ultimi anni. Chi oggi affronta un viaggio, non lo fa più con il solo fine di evadere dalla routine e prendersi una pausa dai ritmi della vita moderna, ma si va alla ricerca di un’esperienza unica, irripetibile, che un classico viaggio standardizzato no è in grado di offrire.

Nel turismo esperienziale non troviamo più la destinazione al centro del viaggio, quanto le esperienze ed attività offerte dalle strutture.

Si avverte allora la necessità da parte dei tour operator di adattarsi alle nuove esigenze dei potenziali clienti.

Matera 2019 Experience Academy, partendo da questo presupposto, mira a creare un percorso formativo rivolto a tutti coloro che vogliono trasformare la propria passione in un lavoro.

Una scuola di turismo esperienziale, atta a formare una nuova tipologia di tour operator

È questa l’idea alla base di Matera 2019 Experience Academy, realizzata da Airbnb e Fondazione Matera-Basilicata 2019 in collaborazione con Destination Makers, CNA Giovani Imprenditori Matera e la Camera di commercio della Basilicata.

L’iniziativa, che si svolgerà dal 30 maggio al 2 giugno nella città lucana Capitale Europea della Cultura 2019, rappresenta il primo esempio di percorso formativo che insegnerà a 25 aspiranti imprenditori e imprenditrici del turismo esperienziale a sfruttare il proprio talento e le proprie competenze per valorizzare nuove forme di turismo sostenibile legate al territorio.

A contribuire al progetto ci saranno anche le Esperienze Airbnb, la formula di ospitalità in cui l’host non offre un alloggio, ma condivide il proprio tempo, passione o talento con i viaggiatori.

Nonostante le problematiche che Airbnb ha portato negli ultimi anni nel settore del turismo esperienziale, sembrerebbe che si sia mossa in anticipo per affrontare questa problematica:

“In un momento in cui il turismo rappresenta una porzione sempre più rilevante delle economie di tutto il mondo, Airbnb è impegnata a far sì che le persone e le comunità locali possano beneficiare al massimo di questo fenomeno. La nostra piattaforma e il suo modello di community sono alternative al tradizionale turismo di massa, e anticipano il diffondersi dell’esperienzialità del viaggio. Con questa scuola vogliamo dare l’opportunità a persone motivate di cogliere i cambiamenti in atto e provare a reinventarsi, perché no, magari diventando host di Esperienze”, ha dichiarato Matteo Frigerio, amministratore delegato di Airbnb Italia.

Parole molto belle quelle rilasciate dall’amministratore delegato di Airbnb, ma che speriamo abbiamo veramente il valore che portano.

Matera Capitale della cultura: si experience no overtourism

Matera Experience Academy 2019 si inserisce in un contesto di più ampia collaborazione tra Airbnb e Fondazione Matera-Basilicata 2019, con l’obiettivo di coinvolgere viaggiatori e locali in progetti di turismo sostenibile e di cittadinanza temporanea nell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura.

“Parte un altro progetto di eccellenza per una città come Matera che sta dimostrando di innovare sia sul tema della fruizione culturale sia dell’accoglienza al visitatore. per contrastare il fenomeno dell’overtourism crediamo infatti sia necessario l’approfondimento e la specializzazione di competenze di chi è chiamato ad ospitare quelli che noi chiamiamo cittadini temporanei”, ha commentato Paolo Verri, Direttore generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Come funziona e a chi si rivolge Matera 2019 Experience Academy

Matera 2019 Experience Academy non sarà un convegno o un semplice corso di formazione dove si sta seduti ad ascoltare.

Nei 4 giorni sui quali si svilupperà l’esperienza, saranno svolte lezioni, workshop e incontri ispirazionali.

Le idee dei partecipanti verranno analizzate in ogni minimo aspetto, attraverso l’aiuto e la consulenza di professionisti del settore italiani e stranieri, che si confronteranno riguardo le diverse fasi di ideazione, progettazione, comunicazione, racconto e vendita.

Matera 2019 Experience Academy si rivolge a tutte le persone intraprendenti, pronte a mettersi in gioco, che amano il loro territorio e che, con un’idea ben chiara in mente, sono pronte a valorizzarlo, dando qualcosa di loro per arricchirlo. Se, quindi, sei un:

  1. artigiano/a che vuole aprire il suo laboratorio ai viaggiatori per farli vivere questa esperienza
  2. fotografo/a che conosce gli angoli più suggestivi del suo territorio e vorrebbe organizzare delle brevi scuole itineranti di fotografia mobile
  3. possiedi un birrificio e vorresti far vivere ai turisti l’esperienza di diventare mastri birrai per un giorno
  4. hai la passione per l’enogastronomia
  5. magari sei bravissimo/a nel fare la pasta a mano
  6. o conosci tutti i sentieri della tua zona e vuoi condividere queste conoscenze con altre persone

Sii pronto a metterti in gioco e a dare risalto a luoghi e realtà locali ancora da scoprire. Non ci sono limiti alle idee che si possono avere per valorizzare il proprio territorio.

La selezione darà la priorità a progetti che coinvolgeranno Matera e tutto il sud Italia e offrirà l’opportunità ai partecipanti non solo di sviluppare conoscenze e strumenti, ma di costruire una rete di contatti.

La valorizzazione del turismo esperienziale

Chi oggi affronta un viaggio, vuole vivere un’esperienza che lo accompagni durante tutto il percorso e che alla fine lo arricchisca. Si vuole andare oltre il classico viaggio standardizzato e impersonale, ci si vuole immergere nella cultura e nelle tradizioni del luogo scelto e continuare a viverle anche dopo che la propria vacanza è giunta al termine.

Matera 2019 Experience Academy, punta a formare dei tour operator che siano consapevoli di tutto questo e vuole al contempo fornire loro i mezzi atti a garantire la soddisfazione dei loro clienti.

Vuole spingerli a vedere le caratteristiche ed esigenze del viaggiatore come delle opportunità da sfruttare. Queste dovranno diventare le cartine di tornasole attraverso le quali ideare offerte cucite sulla unicità del proprio cliente, che siano uniche e differenziate dalla concorrenza.

il feedback del cliente arriverà dalla capacità del tour operator di trasmettere e fargli vivere l’autenticità del territorio e delle sue tradizioni.

Se hai sempre avuto un sogno nel cassetto e vedi nel turismo esperienziale l’opportunità per metterti in gioco e dare libero sfogo alle tue idee, non indugiare, invia la tua candidatura e aspetta che una commissione valuti i progetti e decida quali meritino di essere valorizzati. Il tuo potrebbe essere uno di questi.

Se, invece, sei alla ricerca di un percorso formativo che ti aiuti a costruire un tuo background nel campo del turismo delle esperienze, puoi dare uno sguardo alla nuovissima Experience Academy di XeniaPro.

 

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community