Con l’arrivo del 5G, la rete ultraveloce, il settore del turismo sarà più connesso che mai: dai trasporti alle modalità di condivisione delle informazioni, nei prossimi anni assisteremo a notevoli cambiamenti sia dal punto di vista della domanda che dell’offerta di esperienze turistiche grazie a questa nuova entusiasmante tecnologia applicata al travel. 

Le opportunità del 5G per il Travel

L’implementazione della tecnologia 5G impatterà le attività di molti segmenti del settore turistico e non possiamo non domandarci quali opportunità riserverà ai fornitori di esperienze. In Italia, il 5G è già arrivato in alcune delle città più importanti come Milano, Roma, Torino mentre dispositivi compatibili con questa nuova tecnologia sono già in fase di sviluppo. 

Quello che sicuramente sappiamo è che il 5G indubbiamente avrà un impatto sul mondo del travel e viaggi sia dal punto di vista dell’interazione con il cliente che dell’offerta di esperienze. 

I Vantaggi del 5G

Rispetto al 4G, la tecnologia 5G presenta aspetti tecnici tutt’altro da sottovalutare per le imprese turistiche, tra cui:

#1. Maggiore velocità

La velocità alla quale si muoveranno le informazioni sarà esponenziale: da 1 Gigabit dell’attuale rete 4G, si prevede un’evoluzione fino a 10-50 Gigabit al secondo entro i prossimi due anni e 100 Gigabit entro il 2025 (Sole24Ore, 2019). Tale velocità potrà essere condivisa dagli utenti che utilizzano smartphone 5G, nei live streaming in altissima definizione, nel cloud gaming oltre che essere applicata a servizi specifici che potranno essere inglobati dalle dinamiche del settore turistico, tra cui l’Internet of Things.

#2. Minori tempi di attesa

La diminuzione dei tempi di attesa, ridotti al millisecondo, consentirà di ottimizzare le prestazioni di contenuti live ad altissima risoluzione, videochiamate, applicazioni in ambito industriale, sanitario e dei trasporti: una di queste sarà la possibilità reale di avere a disposizione auto in grado di guidarsi autonomamente, applicabile al settore dei transfer turistici ad esempio.

#3. Maggiore densità di connessione

Il 5G consentirà ad un maggior numero di dispositivi di connettersi contemporaneamente, circa 1 milione per km quadrato rispetto ai 2000 previsti per il 4G (TourismReview, 2019).

Secondo quanto ha affermato Norm Rose, senior technology and corporate market analyst di Phocuswright a TravelWeekly:

“Se il tuo cliente possiede una connessione 5G, potrai fare [migliori] videochiamate con il viaggiatore stesso, potrai essere in grado di essere lì con lui, aiutandolo lungo il percorso […]. Penso che sia questa l’opportunità offerta dal 5G alle tradizionali agenzie di viaggio: poter estendere la relazione con il cliente attraverso tutti gli elementi e tutte le componenti del viaggio.”

Gli scenari futuri del 5G applicati al settore del turismo

La tecnologia 5G consentirà alle imprese turistiche di processare e condividere le informazioni a velocità mai viste e aumentare l’efficienza delle attività sotto molti punti di vista, come riportato da TourismReview. Quali applicazioni pratiche potremmo notare nel settore del turismo già nei prossimi anni?

Trasporti

La nuova generazione della tecnologia di rete wireless contribuirà ad aumentare la puntualità e la sicurezza negli aeroporti, nelle stazioni, ecc. nonché la velocità di passaggio di informazioni sui passeggeri, più accurate che mai. La tecnologia 5G avrà un impatto significativo sui veicoli a guida autonoma, che saranno più sicuri e con prestazioni migliori – un cambiamento che le società di car-rental e transfer turistico non potranno ignorare, come ha sottolineato Noah Kimmel, transformation executive for travel and transport di IBM:

“La guida autonoma diventa significativamente più sicura quando le auto possono parlare tra loro […]; non si tratta solo di utilizzare telecamere ma di comunicare tra loro e questo potrà portare a modifiche dei modelli attuali relativi al traffico”.

Hotel

L’integrazione della tecnologia è diventata parte essenziale dell’offerta esperienziale degli hotel più all’avanguardia; che si tratti di stanze iperconnesse, assistenti vocali o chatbot, la rete 5G consentirà un aumento delle attuali prestazioni nonché un’estensione delle possibilità di offerta dagli hotel, che potranno fare leva su intelligenza artificiale e Internet of Things anche per aumentare la desiderata personalizzazione dei servizi.

Eventi, congressi & meetings

L’aumento della banda e la riduzione del tempo di latenza consentirà di ridurre la necessità di una rete Wi-Fi, migliorando la condivisione dei contenuti, quelli live in particolare, durante meeting e congressi. Dato che un maggior numero di persone potrà collegarsi da uno stesso luogo, anche durante gli eventi potremo assistere a una modalità di connessione amplificata. 

Tecnologia e software

Capita spesso che i nostri clienti richiedano elevate prestazioni dei siti web in termini di velocità dei siti, soprattutto da mobile: con l’arrivo del 5G questo tipo di ottimizzazioni potrebbero non essere più necessarie in quanto la rete sarà di per sé velocissima e tante ottimizzazioni curate oggi potrebbero non essere più necessarie in futuro. 

Esperienze turistiche più coinvolgenti con il 5G

Grazie anche ai progressi nel campo della realtà virtuale e della realtà aumentata, la tecnologia 5G renderà le esperienze culturali molto più coinvolgenti. Non stiamo parlando soltanto di tour in 3D ma anche di esperienze digitalizzate e immersive come quelle che possono essere offerte dai musei. Inoltre, digitalizzazione e archiviazione virtuale dei tesori culturali e robotica per la restaurazione di precisione supporteranno in misura sempre maggiore il lavoro dei curatori.

Spiega Francesco D’Angelo, responsabile Sales Business di TIM a Quality Travel:

“Basti pensare alla possibilità di virtualizzare tutto il percorso di visita di un sito archeologico, di monumenti e opere artistiche. Con speciali visori si possono effettuare visite immersive da remoto in virtual reality a musei e luoghi storici, con la possibilità di dialogare nello stesso ambiente virtuale con una vera guida turistica collegata da chilometri di distanza. TIM ha già reso disponibili questi tour virtuali per Piazza Navona, le chiese rupestri di Matera, il Museo Pietro Micca e il Parlamento Subalpino di Torino. In pratica, è possibile digitalizzare i contenuti di qualsiasi location e fruirne da remoto senza ritardi di trasmissione” .

5G e travel: cosa possiamo aspettarci?

Forse è ancora difficile riuscire ad immaginare il reale impatto della tecnologia 5G sulla nostra vita di tutti i giorni. Quello che sappiamo è che sicuramente vi sarà un cambiamento importante trasversale a tutti i settori, quello del turismo in primis: il viaggiatore potrà beneficiarne a diversi livelli e non soltanto a partire da un accesso più fluido e amplificato a informazioni e contenuti.

Tuttavia, l’implementazione del 5G presenta ancora degli elementi da chiarire: da una parte richiede investimenti significativi, dall’altra non è ancora chiaro quando e fino a che punto sarà estesa, specialmente in riferimento ai centri urbani meno importanti, considerando il fatto che il 4G non è ancora presente in tutt’Italia.

Non dimentichiamoci, inoltre, che a una maggior potenza della tecnologia non sempre segue un pari aumento del livello di sicurezza delle informazioni e la vulnerabilità dei dati rimane una sfida non di poco conto.

Come tutte le novità, non ci resta che aspettare l’arrivo del 5G per comprendere il vero impatto nell’esperienza di viaggio e le opportunità che ci saranno offerte. 

 

guida marketing turistico pdf

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community

M.Giulia Biagiotti

M.Giulia Biagiotti

Grazie ad un'esperienza di lavoro internazionale che l'ha portata dall'Italia a Parigi, Dublino, Valencia ed in Svizzera, Giulia si è specializzata in Digital Marketing e strategie Inbound, dall'ottimizzazione SEO alla creazione e promozione dei contenuti, per assistere le imprese nella gestione efficace della loro presenza online. Ti va di farle un saluto? Scrivile pure su LinkedIn o mandale un tweet!