Skip to main content
CONTENT MARKETINGINBOUND MARKETING

Inbound Marketing per Tour Operator, 6 consigli per attrarre nuovi utenti

By February 23, 2017April 28th, 2017No Comments

Dopo aver illustrato in dettaglio cos’è e come funziona l’Inbound Marketing per gli hotel e le attività ricettive, partiamo con una serie di post dedicati all’applicazione delle teorie di Inbound Marketing sulle attività e sulla comunicazione dei Tour Operator.

Quali sono i primi passi nell’ideazione e nella gestione di una strategia di Inbound Marketing per Tour Operator?

La prima fase della strategia di Inbound Marketing nel settore turistico corrisponde alla fase del sogno ad occhi aperti da parte dell’utente che naviga e consiste nel fornire contenuto rilevante ed interessante nel momento in cui è connesso, sui canali dove è attivo. Ovvero, costruire una strategia social che desti l’attenzione dell’utente e lo porti ad approfondire. Va da sé che al momento il canale più semplice da gestire per un Tour Operator sono i propri Social e in particolare la propria pagina Facebook.

Ecco quindi 6 consigli per ottimizzare la propria strategia sui social in un’ottica di Inbound Marketing per Tour Operator.

1. Si pesca dove ci sono i pesci: come, dove e quando lanciare l’amo!
Si pesca là dove ci sono i pesci: individuate il vostro core target, studiatene le abitudini su Facebook e poi comunicate direttamente con lui con post diretti, interessanti e targettizzati. Potete usare gli strumenti di Facebook Advertising per far sì che il maggior numero possibile di utenti in target veda il vostro post sponsorizzandolo anche con un budget minimo.

2. Parlare in modo semplice, chiaro e diretto!
Mai regola fu più indicata quando si ha a che fare con una audience diversificata come su Facebook. Scegliete frasi brevi a corredo dei vostri post, dirette e in linea con il contenuto del video o della foto se presente.

3. Chiedersi perché proprio le attività di questo Tour Operator
Perché gli utenti dovrebbero scegliere le attività del vostro Tour Operator rispetto alla miriade di offerte e rispetto alla concorrenza? Occorre conoscere a fondo la risposta a questa domanda prima di veicolarla attraverso contenuti diversificati sui social network.

4. Conoscere tutte le caratteristiche dei propri clienti
La vostra esperienza come Tour Operator vi avrà permesso di delineare una statistica delle caratteristiche principali dei vostri clienti. Ora è il momento di delinearne una simile anche per gli utenti che volete attrarre online per capire come si muovono, cosa cercano e a cosa sono interessati per fornire loro il miglior contenuto possibile. Gli Insight di Facebook vi sono di grande aiuto per svolgere questa attività preliminare.

5. Condividere foto e video dell’attività del Tour Operator

Un’immagine vale più di mille parole. Avrete di certo un database relativo alle diverse attività che avete organizzato nel tempo: visite guidate, percorsi avventura, attività diverse e personalizzate. Scegliete le più belle, scegliete i sorrisi, le emozioni, la condivisione dei momenti passati ed usatele per creare dei post. Non avete un database? E’ il momento di crearlo a partire dalla prossima attività. Tenete a mente di far firmare la liberatoria per la condivisione di foto e video sui vostri canali a tutti i partecipanti.

6. Scegliete con criterio testimonial ed influencer
Avete mai pensato di far veicolare la vostra comunicazione ad un testimonial o ad un influencer? La scelta di un testimonial al quale far provare l’attività potrebbe essere la leva adatta per conquistare un nuovo target o aprirsi un canale tra i più giovani. Avete diversi canali su cui sperimentare e tantissimi testimonial che saranno lieti di provare la vostra attività.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prova la nostra newsletter

[mc4wp_form id=”5816″]

Photo | Splitshire