Gli Over 65 sono quelli che più amano viaggiare e che sono disposti a spendere soldi alla ricerca di posti nuovi e di tour organizzati. Sembra strano ma è così! I baby boomers, così si chiamano, sono coloro che nei prossimi quattro anni, secondo di dati AARP, si metteranno in viaggio in lungo e in largo. E allora come muoversi per accontentare le loro richieste e andare incontro alle esigenze di una clientela non più giovane ma che non vuole fermarsi?

Alcuni aspetti devono essere tenuti necessariamente in considerazione nella organizzazione di un tour dedicato agli Over 65.

1. Comodità

I clienti Over 65 non possono essere trattati come i giovani turisti che per ovvie ragioni sono più dinamici. Ma non è necessario modificare l’elenco attività, basta solo apportare piccoli accorgimenti. Limitare l’esposizione solare diretta dove possibile, per esempio, oppure – in caso di tour seduto, come un giro in autobus – è sufficiente offrire loro un posto in un posto fresco e ombreggiato. Sedili comodi, acqua e altre bevande allieteranno il tour al quale stanno partecipando!

Google Hotel Ads, più info per chi prenota

2. Accessibilità

Scegliere sempre percorsi sicuri e accessibili anche a chi ha una mobilità ridotta. Cercare anche soluzioni alternative per chi è disabile e non riesce a muoversi è un modo per aumentare la qualità dei tour.

3. Sicurezza

Indipendentemente dalla salute generale del gruppo che si sta guidando, occorrere essere in grado di intervenire rapidamente in caso di imprevisto o emergenza. Assicurarsi dunque che la squadra sia aggiornata sulla formazione medica, compresi CPR, First Aid e potenzialmente AED, è di fondamentale importanza.

Booking diventa motore di ricerca travel

4. La conoscenza tecnica di Boomers

Gli Over 65 oggi sono tecnologici e usano internet. Ecco perché è importante anche curare l’aspetto on line: diventa necessario, per esempio, un sito web ottimizzato per la prenotazione che funziona bene su qualsiasi dispositivo.

Photo | Flickr

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prova la nostra newsletter

[mc4wp_form id=”5