Skip to main content
BOOKING ENGINE

6 consigli tecnici per far aumentare le prenotazioni sul sito dell’albergo

By May 3, 2016September 14th, 2020No Comments
Webinar Turismo | Come aumentare le prenotazioni dirette da Sito Web_ siti web turismo_

migliorare performance sito web

In un settore altamente competitivo come quello turistico avere una buona comunicazione è fondamentale e curare la propria immagine e la propria identità online è il primo passo di una strategia di Revenue Management. Che il vostro sia il sito web di una struttura ricettiva o di un’attività di servizi per il turismo, alcuni accorgimenti tecnici possono contribuire a migliorare la performance del sito e quindi a portare più traffico, facendo aumentare indirettamente il numero di prenotazioni.

Molti degli aspetti di contenuto, immagine e comunicazione per presentare al pubblico il sito web di un hotel li abbiamo già enunciati nel nostro post 10 regole d’oro per permettere all’utente di prenotare sul sito web dell’Hotel. Oggi ci concentriamo su alcuni aspetti tecnici, di facile comprensione e gestione, che possono essere ottimizzati per migliorare la qualità del sito, anche se non tutti sono direttamente percepibili per l’utente.

1. IL SITO DEVE ESSERE RESPONSIVE

Gli utenti online effettuano ricerche e si connettono sempre di più da dispositivi mobile, come smartphone e tablet. La versione responsive del sito fa sì che il sito sia visibile e navigabile perfettamente anche da un cellulare o da un tablet. Se il vostro sito ha già qualche anno e la versione attuale non prevede il responsive avete due soluzioni a disposizione:

  • rifare il sito scegliendo un nuovo layout che preveda la versione mobile;
  • adattare il vecchio sito per le due tipologie principali di dispositivi.

2. IL SITO DEVE CONTENERE UNA CALL TO ACTION CHIARA E DIRETTA

La Call To Action è l’invito diretto a compiere un’azione, come “Prenota ora”, “Acquista subito” o “Richiedi informazioni”. Se l’indicazione vi sembra banale, sappiate che così non è perché non è detto che nel sito siano stati previsti bottoni appositi o elementi specifici integrati che portino l’utente direttamente a compiere l’azione. Le Call to Action all’interno dello stesso sito possono essere più di una o possono essere ripetute, purché risultino identificabili, riconoscibili e non si riempiano le pagine del sito di banner o bottoni!

Esempio: una cosa è fornire all’utente la pagina “Tariffe” con i prezzi stagionali per tipologia di camera, un’altra cosa è inserire alla fine di tale pagina – o accanto ai contenuti – l’invito diretto a compiere l’azione, senza lasciare che l’utente indeciso esca dalla pagina e quindi possa abbandonare il sito. La Call to Action deve essere visibile senza essere invasiva, chiara e diretta.

3. SEO ORGANICO PER I CONTENUTI: KEYWORD E LINK

Assicuratevi che i contenuti del vostro sito siano scritti in ottica Seo, ovvero contengano le parole chiave di ricerca che possono portare l’utente a raggiungere le pagine del sito perché il contenuto offerto è pertinente per la ricerca effettuata. Inoltre, assicuratevi di creare una struttura di navigazione interna tra i contenuti del sito, su parole chiave rilevanti, linkando le pagine interne del sito quando il link può essere utile all’utente che cerca informazioni.

Esempio: L’utente si trova sulla pagina Executive Suite e sta leggendo la descrizione della camera. Lo stesso potrebbe essere interessato anche a conoscere le caratteristiche di una Junior Suite. Potrebbe risalire alla descrizione della Suite Junior tramite il menù di navigazione che lo riporta alla divisione delle stanze. Oppure, potrebbe cliccare sul link” Junior Suite” che avrete fornito nel testo e arrivarci con un solo click.

4. ANALIZZARE I DATI DI ANALYTICS

I dati di Analytics – il sistema di statistiche gratuito fornito da Google per ogni sito – non sono solo utili per capire l’andamento del traffico in arrivo sul sito, ma possono essere una fonte di ispirazione e informazione vastissima. Oltre ai dati sugli utenti, sul tempo trascorso su una pagina, sul dispositivo da cui si naviga, i dati possono essere un’ottima risorsa per capire il comportamento degli utenti che arrivano sul vostro sito e possono aiutarvi a perfezionare la strategia di comunicazione.

Esempio: se dagli Analytics appare evidente che tra le pagine più lette c’è quella dedicata all’escursione di un giorno sul vulcano, potreste anticipare bisogni e desideri dei vostri utenti dedicando a questa attività un banner nella Home Page del sito.

5. INSERIRE NEL SITO REVIEW E OPINIONI

Ogni struttura deve avere cura della propria Reputazione Online, non solo dal punto di vista dei contenuti, ma anche dal punto di vista di come questi contenuti vengono offerti all’utente. Inserire nel sito una pagina dedicata alle opinioni dei viaggiatori che hanno usufruito dei vostro servizi non solo vi farà apparire come un’azienda aperta al confronto e che ha in grande considerazione la propria community, ma aiuterà anche la performance del vostro sito perché la pagina creata risponde esattamente alla ricerca “Nome della struttura opinioni”.

6. IL SITO E LE SUE SEZIONI DEVONO ESSERE CONDIVISIBILI

Il vostro sito ha degli ottimi contenuti e se avrete seguito i nostri consigli e siete arrivati fino a questo punto… E’ il momento di rendere condivisibile tutto ciò che avete pubblicato! Oltre alla condivisione di pagine o sezioni o elementi del sito che voi o il vostro Social Media Manager deciderete di condividere in base alle linee editoriali dei vari canali Social gestiti, è consigliabile che rendiate condivisibili anche per gli utenti le sezioni del sito che potrebbero essere rilevanti. Se il sito contiene un blog, assicuratevi che ogni post possa essere condivisibile dall’utente sui principali Social, attraverso Share Button dedicati.

Esempio: Avete lavorato moltissimo per offrire agli utenti la miglior esperienza di arredamento d’Interni e avete pubblicato sul sito delle bellissime fotografie realizzate ad hoc. C’è tutto per la costruzione dell’identità online dal punto di vista dell’immagine, ma non finisce qui! Se avete realizzato delle ottime foto perché il punto di forza dell’Hotel è il design, non abbiate paura che gli utenti condividano con il proprio network di conoscenze le foto delle vostre camere! Fate in modo che ogni foto possa essere condivisa sul Social più adatto: in questo caso la condivisione da parte degli utenti delle vostre foto su Instagram e Pinterest potrebbe portarvi un ottimo ritorno e prevedete anche uno share su Facebook per questioni di utenti online e diffusione.

Ti potrebbero interessare anche:

> 10 risposte da 3 esperti per la migliore strategia di web marketing nel settore alberghiero

> 3 ottimi Booking Plugin per i siti degli hotel in WordPress

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prova la nostra newsletter

[mc4wp_form id=”5816″]

Foto | Stocksnap