Immaginare, oggi, una strategia di comunicazione digitale per un Tour Operator che non tenga conto dei Social Media è impensabile, nonché controproducente. Allo stesso modo, pensare di migliorare le performance online in un’ottica di Inbound Marketing senza presenziare direttamente i canali social equivale ad un ingresso sul mercato del turismo digitale online, ma non ad un’attività efficace.

Come fa un Tour Operator a scegliere i migliori canali social da presenziare? Come capire quali canali scegliere e come gestirli al meglio? Quanti canali si possono gestire con quale effort?

Prima di dedicarvi alla lettura delle specifiche caratteristiche di ogni canale e ai benefici che apporterebbe alla comunicazione digitale di un Tour Operator, è bene tener sempre presente 3 concetti:

  • Ogni canale ha le sue specifiche caratteristiche di comunicazione, delle linee guide per lo storytelling, un suo target ben definito: dovranno quindi essere prodotti e condivisi contenuti creati ad hoc in base alle specifiche tecniche, di comunicazione e di linguaggio del canale stesso;
  • Ogni Tour Operator può scegliere di gestire autonomamente la propria comunicazione sui Social, ma ciò porterà via molto tempo e i risultati dovranno essere misurati come in ogni altro ambito del business. Ci si può improvvisare Social Media Manager e gestire uno o più canali, tenendo sempre in considerazione che la Comunicazione online è una part fondamentale dell’attività e che la concorrenza potrebbe affidarsi a degli specialisti;
  • Ogni Tour Operator può scegliere di affidare la propria comunicazione sui Social a degli esperti del settore e concentrarsi sul core business dell’attività, valutando attentamente con un consulente quali canali presenziare, come e perché in base alle caratteristiche della propria azienda e ai punti di forza del canale rispetto al proprio business e al target di riferimento.

Facebook, il più grande

Ad oggi, Facebook è il social media più diffuso, più usato e più conosciuto al mondo. Si stima che un utente medio ci passi circa un’ora al giorno e il Social è quasi un portale di accesso dell’utente online al web. Gli utenti amano condividere su Facebook status, foto, selfie, video e commenti sulle proprie esperienze, i propri viaggi, le proprie avventure. La pagina Fan permette al Tour Operator di interagire direttamente con il proprio target di riferimento e con un potenziale target di utenti interessati alle proprie attività. Occorre quindi che la Fan Page sia coerente con la propria identità e la propria immagine e che la comunicazione sia costante ed in linea con i propri obiettivi.

Linkedin, dove far business

Linkedin è il Social dedicato al B2B, ideale per stringere relazioni, trovare nuovi interlocutori, informasi sul mercato di riferimento, essere sempre aggiornati sul web marketing digitale. Usate Linkedin per creare relazioni B2B e per presentare la vostra azienda al mercato, invitando tutto lo staff a registrarsi come parte dell’attività. Seguite i gruppi e invitate alla discussione perché un Social dedicato al mondo del lavoro è un’ottima opportunità per scambiare idee e punti di vista con colleghi e competitors.

Twitter, la velocità a portata di Tour!

Con più di 500 milioni di utenti attivi ed i suoi 140 caratteri, Twitter è il social più veloce e immediato che ci sia. Twitter è il social dell’attualità, delle informazioni in tempo reale, della velocità. Quanti Tweet potreste lanciare durante un Tour? Quanti opinion leader e quanti interlocutori rilevanti riuscireste a coinvolgere con soli 140 caratteri? Pensate alla potenza di Twitter e a come potrebbe far crescere la vostra visibilità, il vostro business o a migliorare la vostra reputazione online in un solo tweet.

Instagram, raccontare con le foto

Instagram permette al Tour Operator di raccontare la propria attività tramite le immagini. Una raccolta di foto, una foto per ogni attività, la scelta di hashtag e di luoghi e posti nel mondo, fa di Instagram uno strumento di facile uso per promuovere l’attività di un Tour Operator. L’App permette anche di condividere offerte speciali, coupon o sconti, utilizzando una foto come fosse una inserzione.

YouTube: video è bello!

La gente ama guardare i video ed i volumi di crescita di YouTube lo confermano. Ogni Tour Operator dovrà valutare la possibilità di aprire e gestire un canale YouTube sul quale condividere video relativi ai propri tour e alle proprie attività, che gli utenti potranno a loro volta condividere o segnalare agli amici! Pensate a tutti i tour che la vostra azienda ha organizzato e quanto materiale video coinvolgente potreste avere a disposizione per promuovere in maniera organica e diretta la vostra attività.

Pinterest, la bacheca delle emozioni

Immaginate Pinterest come una bacheca virtuale alla quale appendere tutti i ricordi e le immagini dei vostri Tour, con un link al sito di origine. Questo permette ai tour di essere visibili, attraverso immagini suggestive di momenti e luoghi, su milioni di bacheche che ricondividono le foto come ispirazione. La fase del sogno dell’organizzazione del viaggio comincia da Pinterest? Non esserci potrebbe precludervi un’ottima possibilità per portare traffico al sito e farvi conoscere da potenziali sognatori alla ricerca di emozioni!

Google+, vivere il percorso

Il Social dalle grandi potenzialità, non ha poi avuto lo sviluppo previsto, ma è comunque un’ottima arma per migliorare l’indicizzazione del vostro sito e pubblicare contenuti informativi rilevanti. Ideale per monitorare la situazione di concorrenti e concorrenza. Google+ non è da sottovalutare nemmeno per raccontare l’esperienza dei tuor in base alle mappe fornite da Google Maps.

Snapchat, giovanissimo e diffusissimo

Snapchat è la più giovane delle piattaforme qui elencate ed è in realtà un’App che è divenuta popolarissima in un tempo brevissimo, soprattutto tra i più giovani. I messaggi video di Snapchat sopravvivono al massimo 24 ore e sono visibili per circa 10 secondi, ma con i recenti aggiornamento dell’App, Snapchat mira a diventare il più grosso competitor degli album di Instagram e dei ricordi di Facebook. Snapchat permette anche di usare i filtri fotografici, geografici, di integrare la musica e le emojis. Quale migliore piattaforma per conquistare il mercato dei Millennials e promuovere i propri tour?

Avete scelto con attenzione i canali social per comunicare con le vostre community di riferimento e ora volete sapere quali sono i migliori siti per vendere la vostra attività? Vi invitiamo a scoprire qui la lista dei siti più importanti per promuovere tour e attività:

https://xeniapro.com/21-siti-imperdibili-tour-operator-la-lista-presenziare-vendere-attivita-tour/

 

Vorresti dare una svolta ai tuoi profili social e non sai da dove cominciare? Comincia da qui!

 

social_media_marketing_turismo_CTA_orizzontale

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prova la nostra newsletter

Iscriviti e sarai tra i primi a scoprire gli ultimi trend e strategie per promuovere la tua attvità turistica. I migliori articoli direttamente nella tua mailbox.

Foto | Gratisography

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community