Cosa possono fare gli hotel per sfidare Airbnb e conquistare i Millennials? E’ questa una categoria di viaggiatori in grado di regalare buoni margini di guadagno. I Millennials amano visitare posti nuovi, non disdegnano le comodità e sono da sempre abituati a una certa disponibilità economica, quella che non hanno avuto i loro successori ovvero quella categoria di turisti giovani e emancipati che però sono abituati ad organizzare viaggi last minute e spesso low cost.

I Millennials sono dunque molto appetibili per chi opera nel campo del turismo, soprattutto per gli albergatori che negli anni hanno continuato a lavorare con discreto successo grazie alle loro prenotazioni. Ma l’avvento di Airbnb ha cambiato qualcosa. Gli equilibri si sono sposati e molti turisti Millennial hanno cominciato a valutare le offerte della concorrenza in alternativi ai classici hotel. E allora cosa fare? Come possono gli albergatori reggere la botta della concorrenza e continuare a lavorare bene?

Generazione Z vs Millennials: quali caratteristiche per i viaggiatori del futuro?

Ecco alcuni punti sui quali riflettere per stare al passo con i tempi e non perdere dunque terreno. Intanto gli albergatori dovranno necessariamente ridefinire il servizio al cliente attraverso mezzi moderni che si traducano in uno staff competente e capace di rispondere a tutte le esigenze dell’ospite ma anche in esperti che siano in grado di investire in analisi dati e delle abitudini degli ospiti. Cosa cerca il viaggiatore Millennial? Quali comodità? Quali i gusti da tenere presenti? Sono queste alcuni dei quesiti che devono sempre trovare pronta risposta. Ancora, gli hotel non possono non prendere in considerazione i grandi poteri dei social.

Come creare Engagement su Facebook

Ma come rendere concreta la presenza di un albergo su Instagram o Facebook? Per esempio potrebbe essere interessante sfruttare in modo più creativo gli spazi comuni della struttura per poter poi condividere immagini sui social in grado di attirare la curiosità del potenziale cliente. O ancora, potrebbe essere utile aumentare gli investimenti nel design o nello staff, realizzando spazi personalizzati e unici. La condivisione delle esperienze è fondamentale per il viaggiatore Millennial. Infine, anche una rimodernizzazione delle camere potrebbe essere mossa da fare. Ridurre la grandezza delle camere potrebbe offrire agli hotel nuove opportunità per sfruttare gli spazi della struttura incentivando gli ospiti a rimanere lì quanto più possibile.

Photo | Pixabay

Ti è piaciuto questo articolo? Allora prova la nostra newsletter

Iscriviti e sarai tra i primi a scoprire gli ultimi trend e strategie per promuovere la tua attvità turistica. I migliori articoli direttamente nella tua mailbox.

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community