Hai deciso di investire in un sito web per vendere le tue esperienze online? Stupendo! Sappi che stai per imbarcarti in un progetto decisamente entusiasmante! Ci saranno da fare tante scelte, alcune più semplici di altre: occorrerà lavorare strategicamente per creare una struttura a prova di motori di ricerca, la creatività non ti dovrà mai mancare così come la guida di un esperto che sappia darti i giusti input per realizzare un sito web con i fiocchi! 

Abbiamo già parlato di web design e siti web: abbiamo pubblicato una mini guida alla realizzazione di siti web, dato spazio agli esempi di siti web da cui puoi prendere spunto, spiegato la differenza tra pubblicizzare le esperienze sulle OTA e investire, invece, in prenotazioni dirette. 

Ma c’è un tema che non abbiamo ancora approfondito con il dovuto rispetto: come strutturare un sito web per spingere la vendita di esperienze online?

Come strutturare un sito web per vendere esperienze online

1. Parti da un approccio SEO-oriented

Come sarà letto il tuo sito web dai motori di ricerca? Esattamente come vorrà leggerlo l’utente che li utilizza. Anche se non mastichi troppo il marketing digitale, sai bene quanto sia importante fare in modo che il tuo sito web appaia sui motori di ricerca proprio per il fatto che i motori di ricerca, Google in primis, lavorano sempre per favorire i contenuti online che più soddisfano le ricerche dell’utente. Per questo l’approccio alla struttura del tuo sito web deve essere necessariamente SEO-oriented, ossia pensata in modo tale da rispondere alle logiche dei motori di ricerca e di conseguenza, alle logiche di ricerca degli utenti. Immagina la struttura del tuo sito web come un grande e robusto albero: un approccio SEO ti consentirà di gettare le radici ma anche di cominciare ad allungare i tuoi rami fin da subito.

2. Content Marketing: i contenuti fondamentali oltre l’Homepage

Per strutturare il tuo sito web è impossibile fare a meno di loro: i contenuti. Non parliamo soltanto di immagini, foto e video delle esperienze che offri ma anche e soprattutto delle pagine online (web page e landing page) che si trasformeranno nel tuo supporto principale alla vendita.
Se il tronco dell’albero rappresenta la struttura del tuo sito web, i contenuti sono le foglie che lo rendono più accattivante e degno di nota.

Tra i contenuti da pubblicare, ve ne sono alcuni che meritano un’attenzione del tutto particolare, non soltanto per strutturare il tuo sito in modo coerente ma anche per supportare una strategia di comunicazione efficace: 

  • Il “Chi siamo”, ossia la pagina che punta alla presentazione formale del tuo team, dell’esperienza che avete alle spalle, della storia della tua azienda, delle recensioni raccolte nel tempo, etc. Questa pagina è spesso fin troppo sottovalutata, vuoi per l’introversione del team che non desidera apparire troppo autocelebrativo o semplicemente online, vuoi per mancanza del mindset adeguato.
    Tuttavia, la sezione “About us” o “Chi siamo” non è soltanto una pagina ma la rappresentazione del lato umano del tuo modo di fare impresa: un fattore distintivo fondamentale in un settore tanto concorrenziale come quello della travel experience.
  • Per rappresentare i Tour & le Esperienze che offri, dovrai creare delle pagine specificatamente dedicate allo scopo. I contenuti che ne derivano sono la tua vetrina ed è di fondamentale importanza che comunichino in maniera esauriente:
    • La tua proposta di esperienze
    • Valori quali l’organizzazione e la professionalità
    • Le recensioni dei clienti che hanno già prenotato un’esperienza con te
    • Ogni altro elemento di unicità (USP) che contraddistingue la tua impresa

Se offri tante tipologie di esperienze e ti stai chiedendo come strutturare il tuo sito web per mostrarle, ecco alcuni accorgimenti:

    • Se offri esperienze su più vertical, considera la creazione di pagine specifiche per ognuno di essi che mettano in mostra la tua expertise specifica: migliorerà la navigabilità del sito web per l’utente e ti aiuterà a raccogliere dati specifici da analizzare per vertical.  
    • Vuoi spingere la vendita online? Considera l’integrazione di un booking engine e una struttura del sito più vicina all’e-commerce che alla semplice vetrina, con pagine prodotto prenotabili. 
  • Homepage: è il tuo biglietto da visita, la vetrina e la porta del tuo negozio “che si affaccia sulla strada”. Deve essere tanto esauriente quanto accattivante, senza dimenticare che allo stesso tempo deve rappresentare in maniera ufficiale la tua azienda. 

 

Continua a leggere su: Dalla struttura ai contenuti: un esempio dal sito web di You Local Rome

2. Actionable Content

I tuoi contenuti non sono stati pubblicati online soltanto per amor di bellezza: devono aiutarti a convertire le visite in prenotazioni. Per questo strutturare efficacemente il tuo sito web significa applicare degli accorgimenti per rendere i tuoi contenuti “actionable” ossia utilizzabili per portare avanti un’azione che ti porti profitto. Come? Attraverso, ad esempio, la creazione di pagine disegnate ad hoc per spingere la vendita delle esperienze, l’uso di lead magnet, l’inserimento di form di contatto, un booking engine per la prenotazione e il pagamento online, bottoni CTA che spingano all’azione successiva. 

3. Less is more

So cosa stai pensando: con così tante esperienze da offrire, non puoi permetterti di non dare visibilità ad ognuno di esse. Tuttavia, sarebbe controproducente lavorare senza capacità di sintesi. È meglio creare un sito con meno pagine ma ben strutturate nei contenuti che tante pagine che peccano di facilità di consultazione, strategia SEO e possibilità di elaborazione da parte dell’utente. Struttura la tua offerta in maniera logica e sintetica ma sempre esauriente: lavora dal generico allo specifico a seconda dei vertical in cui si suddivide la tua offerta e privilegia un buon lavoro di semplificazione e sintesi, oltre che di presentazione.

4. E-commerce: booking engine sì o no?

La risposta è semplice: se desideri spingere le vendite online delle esperienze che offri dovrai dotarti di un sito web in grado di processare le prenotazioni. Puoi lavorare principalmente in due modi per raggiungere questo obiettivo: strutturare un sito web e-commerce e/o creare dei punti di contatto con il cliente per concludere una prenotazione che inizia online e si conclude su altri canali. A seconda dei tuoi obiettivi di business potresti aver bisogno di implementare già un booking engine per consentire la prenotazione e il pagamento online. Tieni in considerazione che certi tipi di esperienze sono prodotti e servizi vendibili in massa online, le OTA ce le hanno ampiamente dimostrato; altre esperienze sono vendibili online ma hanno necessità di un lavoro di consulenza e customizzazione che necessitano di uno step ulteriore rispetto al contatto via sito web.

5. Web page vs Landing Page

Attenzione a non confondere le due cose nel momento in cui vuoi strutturare il tuo sito web. Le web page sono le pagine istituzionali del tuo sito web mentre le landing page sono anch’esse pagine del tuo sito web ma a differenza delle web page lavorano per campagne di marketing e comunicazione specifiche. 

Continua a leggere su: Esempi di Landing Page fantastiche e dove trovarle

Come strutturare il sito web per convertire visitatori in prenotazioni?

Come avrai già immaginato, creare la struttura perfetta di un sito web che vende esperienze online necessita di un misto di competenze: dall’ottimizzazione per i motori di ricerca alla capacità di creare contenuti accattivanti, al web development al web design, passando per l’e-commerce applicato alla travel experience. Se il tuo team non ha queste competenze, ti consigliamo fortemente di appoggiarti a un professionista del settore che sappia guidarti al meglio per non rischiare di dover investire in maniera inefficiente o peggio, inefficace.

Buon divertimento!

guida marketing turistico pdf

Commenti

Lascia un commento e condividi il tuo punto di vista con la community

M.Giulia Biagiotti

M.Giulia Biagiotti

Grazie ad un'esperienza di lavoro internazionale che l'ha portata dall'Italia a Parigi, Dublino, Valencia ed in Svizzera, Giulia si è specializzata in Digital Marketing e strategie Inbound, dall'ottimizzazione SEO alla creazione e promozione dei contenuti, per assistere le imprese nella gestione efficace della loro presenza online. Ti va di farle un saluto? Scrivile pure su LinkedIn o mandale un tweet!